L’operazione vera e propria consiste principalmente nell’asportazione del tessuto adiposo in eccesso che si trova nella faccia interna delle braccia, nell’eventuale asportazione di una losanga di cute vicino all’ascella al fine di correggere rilassamenti cutanei leggeri o moderati.

A ciò, inoltre, può essere associata anche una lipoaspirazione.
Segue infine la saturazione della ferita lungo una linea tra l’ascella e il gomito o, a seconda dei casi, fino a metà braccio.

Questo intervento avviene generalmente in anestesia locale con sedazione o anestesia generale e ha una durata che è solitamente di circa 2 ore, ma che, a seconda dei casi, può diminuire o aumentare.

Dopo l’operazione sarà necessario effettuare un decorso post-operatorio controllato, seguendo i consigli del chirurgo che vi ha operato.

A 14 giorni di distanza dall’operazione sarà possibile riprendere l’attività lavorativa, mentre l’attività sportiva potrà essere ripresa 1 mese dopo.

Subito dopo l’intervento invece si proverà un dolore più o meno intenso, a seconda della soglia di sopportazione del dolore di ciascun paziente, che potrà essere controllato da antidolorifici.
I punti di sutura vengono rimossi dopo circa 10 giorni mentre una guaina elastica, leggermente compressiva, verrà tenuta intorno alle braccia per circa 1 mese.

Post-operatorio intervento di lifting braccia

Al lifting braccia possono conseguire cicatrici più o meno evidenti e Per questo motivo è sconsigliato a chi soffre di un’eccessiva reattività cutanea, poiché determina una considerevole evidenza di cicatrici arrossate, le quali potranno comunque essere trattate con infiltrazioni di cortisone o pomate specifiche e prescritte dal medico che vi ha in cura.

Se le cicatrici permangono, dopo circa 1 anno dall’intervento potranno essere rimosse con un’altra breve operazione.
I risultati del lifting delle braccia sono comunque generalmente molto buoni e permanenti.

Se la ptosi è appena accennata e non di grave entità, l’operazione si potrà effettuare anche mediante radiofrequenza e laser, abbreviando tempi chirurgici ed accelerando quelli di recupero.

Quando è consigliabile effettuare l’intervento di lifting braccia

Si consiglia di sottoporsi a questa operazione lontano dai mesi estivi per alcune ragioni: prima di tutto al fine di agevolare il normale decorso post-operatorio, poiché l’esposizione prolungata delle braccia e delle cicatrici fresche al sole potrebbe procurare dei danni dermatologici ed allungare il periodo di guarigione; secondo poi per motivi del tutto estetici.

Un intervento effettuato mesi prima dei periodi caldi, infatti, vi permetterà di raggiungere la bella stagione senza più tracce evidenti dell’operazione, e quindi di mostrare le proprie braccia evitando la naturale sensazione di disagio o d’imbarazzo.

Contattaci
Allega una foto (facoltativo). Sono ammessi file JPG non superiori a 4MB.
Autore: Dr. Pasquale Verolino
Data di pubblicazione: 2 Febbraio 2019

È vietata la riproduzione anche parziale di questo testo. Ogni violazione sarà perseguita a norma di legge.
Protected by Copyscape

ecco il testoCome avviene l’intervento di lifting alle braccia

Articoli correlati

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn