skip to Main Content

Rinoplastica estetica

*Disclaimer: Come tutti i trattamenti estetici i risultati possono variare da paziente a paziente.
Rinoplastica Estetica

La rinoplastica estetica serve a ridurre le dimensioni del naso, cambiare la forma della punta o del dorso e restringere le narici e per avere un’aspetto più armonico.

L’intervento di rinoplastica funzionale viene eseguito invece per migliorare la funzionalità nasale, in caso di deviazione del setto nasale o ipertrofia dei turbinati.
In questi casi si parla di intervento di rinosettoplastica e riduzione chirurgica o mediante laser dei turbinati.

A quale età è consigliabile l’intervento di rinoplastica estetica?

È preferibile non eseguire quest’intervento mai prima del completo accrescimento delle strutture ossee, ovvero 15 – 16 anni.
E soprattutto necessario un attento colloquio pre-operatorio per valutare la piena coscienza del paziente (e non dei genitori ad esempio) nel sottoporsi all’intervento.

Foto intervento di rinoplastica prima e dopo

>> Guarda tutte le foto

Complicanze rinoplastica

Se la rinoplastica è eseguita da un chirurgo plastico esperto, le complicanze sono rare e solitamente minori. In circa il 10% dei casi (da dati statistici in letteratura mondiale) si può andare incontro ad un nuovo intervento, seppure di piccola entità.
Infatti i processi biologici di guarigione nella rinoplastica sono assolutamente imprevedibili, ed anche il chirurgo più esperto può trovarsi di fronte a piccole irregolarità che vanno corrette con una seconda, in genere minima, operazione.
Le cicatrici sono sempre nascoste all’interno delle narici tranne che per la tecnica open che prevede una piccola incisione sulla columella.
Anche per la correzione delle narici è indispensabile fare un approccio esterno, ma per entrambe queste procedure, le cicatrici sono molto piccole ed in genere guariscono molto bene.
>>Leggi tutto

Preparazione all’intervento

La simulazione al computer del risultato finale dell’intervento così come la visualizzazione di foto pre e post operatorio di altri pazienti possono essere utilizzate solo come un indicazione di massima ma non come una promessa di risultato.
È buona norma, a cominciare dalla settimana precedente all’intervento, non assumere Ac. Acetilsalicico (aspirina) per evitare problemi di coagulazione, e per i fumatori astenersi per almeno 4 settimane (due prima e due dopo l’operazione).

Se si è reduci da un’infezione delle vie aeree o una malattia sarebbe prudente posporre l’intervento chirurgico.

L’intervento chirurgico

La procedura chirurgica richiede in genere circa 1 ora. Le incisioni sono all’interno del naso e la metodica prevede che la parte cutanea sia separata dalla struttura ossea e cartilaginea di sostegno, che viene rimodellata secondo la pianificazione pre-operatoria. La cute si redistribuisce sulla nuova impalcatura. Talvolta si può eseguire un’incisione esterna (trasversalmente alla columella e lungo le narici) ed effettuare quella che viene definita “open procedure”. Il naso viene zaffatto con dei tamponi e le fratture ossee ridotte con una placchetta rigida.

L’Anestesia

La rinoplastica viene generalmente eseguita in Anestesia Generale. Può comunque essere effettuata in Anestesia locale e sedazione.

Rinoplastica post-operatorio

Dopo un intervento di rinoplastica, l’edema si estende molto rapidamente alle aree circostanti.
È buona norma quindi applicare compresse gelate per controllare gonfiore ed ecchimosi nell’immediato post-operatorio.
Essendo la regione palpebro-oculare molto delicata, ed avendo delle fratture molto vicine a quest’area, è del tutto normale che si manifestino tali sintomi.
In genere il/la paziente vede gradualmente crescere l’edema (gonfiore) nelle prime 48 ore, per poi notare in terza giornata l’inizio del processo inverso (riduzione dell’edema).
Il dolore è sopportabile ed il fastidio è ben controllato dalla terapia farmacologica.
In realtà ci si sente molto meglio di quanto non ci si veda allo specchio.
I tamponi vengono rimossi in 2°-3° giornata, mentre la placchetta di contenzione del dorso si toglie dopo 7-9 giorni.

Ripresa dell’attività

La maggior parte delle ecchimosi tende a scomparire nello spazio di due settimane.
Il gonfiore del naso tende invece a ridursi in un tempo molto più lungo.
Soprattutto la punta è quella più lenta a rientrare nei parametri di assoluta normalità.

Il tempo medio della scomparsa dell’edema non è inferiore ai 6 mesi, ma non è raro dover attendere anche 1 anno o più.
La ripresa dell’attività  si può avere anche in tempi molto brevi.
Una volta levati i tamponi, quindi dopo 2-3 giorni il /la paziente se non ha problemi a far sapere che si è sottoposto ad intervento di rinoplastica, può tornare alle normali attività.

Viene invece interdetta ogni attività  sportiva o che possa in qualche modo alzare la pressione sanguigna e quindi ritardare i processi di guarigione.
Se si è portatori di lenti a contatto, è buona norma non indossarle per i primi 4-5 giorni, e comunque concordarne la ripresa dell’utilizzo con il chirurgo.
Altro discorso invece per gli occhiali, che devono poggiare sul dorso di un naso appena fratturato ed in via di guarigione.
L’uso andrebbe interdetto per almeno 6-7 settimane.

Il nuovo aspetto

La rinoplastica richiede tempo e pazienza da parte di coloro che si sottopongono all’intervento perché i tempi di ripresa completa sono lunghi ed è normale vivere talvolta dei momenti di sconforto. Molti pazienti si sentono depressi dopo l’intervento e questo è normale e facilmente comprensibile, ma via via che il il gonfiore si riduce, lo stato d’animo tende a migliorare.
È esperienza comune dei/le pazienti che si sottopongono all’intervento di rinoplastica, che le persone a loro più vicine non notino un grande cambiamento nel naso.
Questa informazione va assunta come sinonimo di intervento ben riuscito e non come insuccesso, in quanto la fisionomia del volto è solo migliorata e non radicalmente cambiata.

Rinoplastica prezzi Napoli

I costi dell’intervento di rinoplastica sono variabili in relazione ad una serie di fattori. La determinazione specifica del costo di questo intervento è possibile soltanto approfondendo il caso attraverso una visita medica gratuita.

Rinoplastica gratis

È previsto che, in particolari condizioni e con specifiche certificazioni di specialisti di struttura pubblica, anche l’intervento di rinoplastica possa essere effettuato gratis.
L’intervento viene realizzato presso ospedali pubblici convenzionati.

Visita gratuita rinoplastica estetica a Napoli

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Rec. telefonico (facoltativo)

Città (richiesto)

Intervento/trattamento (richiesto)

Il tuo messaggio (richiesto)

Allega una foto (facoltativo)

Autorizzo il trattamento dei dati (richiesto)

Chi sono i migliori candidati per l’intervento di rinoplastica estetica?

I migliori candidati per l’intervento di rinoplastica estetica sono quei pazienti che cercano un miglioramento piuttosto che la perfezione nel loro aspetto fisico, che siano in buona salute, psicologicamente stabili e con prospettive realistiche.

This Post Has 0 Comments
  1. Buonasera dtt.mii hanno fatto fare una tac del massiccio facciale x via che io ho il problema che parlo con il naso da anni e nessuno mi sa dire il perche??!!cmq dtt. Nella tac mi è uscita ipertofia vasomotoria del turbinato nasale inferiore sinistro però io ai turbinati mi sono già operata3anni fa volevo sapere un po da lei dtt cosa fare e cos e gentilmente!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top